Con il fuoco nelle vene

Quando si dice “scherzare con il fuoco”. Di queste velleità dovevano forse avere i progettisti del campeggio Vulcano Solfatara, situato all’interno dell’omonimo parco naturalistico, nel cratere dell’antico vulcano dei Campi Flegrei. Ci troviamo nel golfo di Pozzuoli, circa 10 km a nord-ovest della città di Napoli, in una vasta area nota sin dall’antichità per la sua intensa attività vulcanica e sismica. Da un punto di vista geologico, la superficie corrisponde alla grande caldera, del diametro di circa 12-15 km, del vulcano dei Campi Flegrei, che, sebbene attualmente in stato di quiescenza, è il più grande e pericoloso d'Europa, con un indice di esplosività di sette su otto; secondo uno stud

Volare..oh oh

Vi è mai capitato di prendere un aereo dagli Stati Uniti, per tornare in Europa, e di metterci un tempo di viaggio inferiore a quello impiegato nella tratta di andata? Perché gli aerei volando da ovest verso est impiegano meno tempo a percorrere la medesima distanza che volando in senso opposto? La risposta a queste domande risiede nell’esistenza delle correnti a getto, jetstream in inglese. Cosa sono e come sono fatte? Le correnti a getto possono essere pensate come delle correnti d’aria in rapido movimento che si formano a quote di circa 10-14 km rispetto al suolo, ovvero in alta troposfera e bassa stratosfera. Nell’emisfero boreale, durante l’inverno, si instaurano due correnti a getto su

Questo vento agita anche me

Anche se l’espressione Vento di Primavera viene ormai associata ad un famoso film di qualche anno fa che non parla né di vento né di primavera, e anche se nell’immaginario collettivo primavera è sinonimo di fioriture, clima mite e giornate di sole, sarebbe più corretto affermare che la primavera - nota per la sua spiccata e repentina variabilità - è al contrario una stagione particolarmente ventosa. Le perturbazioni che, in primavera, giungono frequenti sul nostro Paese, infatti, sono nella maggior parte dei casi anticipate da venti caldi meridionali, come Scirocco o Libeccio, e seguite da venti più freschi settentrionali, tra cui Maestrale e Tramontana. La nostra penisola, in particolare, è

Dove trovare l'eterna primavera?

Tenerife e più in generale tutte le 7 isole che compongono l’arcipelago delle Canarie sono note anche con l’appellativo de “le isole dell’eterna primavera”: questo soprannome è dovuto al loro clima, particolarmente mite tutto l’anno. Il clima mite delle Canarie è legato all’influenza della “corrente delle Canarie”, una corrente marina fredda che scorre da nord a sud parallela alle coste marocchine. Essendo una corrente fredda, essa compie un effetto mitigante sul clima delle aree circostanti. Un altro elemento caratterizzante del clima delle Canarie è la presenza degli Alisei: essi sono venti costanti che spirano nelle regioni intertropicali, dai 30° di latitudine verso l’equatore; nell’emi

Post recenti
Archivio

Fondazione Osservatorio Meteorologico Milano Duomo

Via Guerrazzi 25, Milano

C.F. 97711130159 - P.IVA 09944730960 - Codice SDI (Fatt. elettronica): USAL8PV