Altissima, purissima... Sanissima!

Avete mai sentito parlare di ‘montagnaterapia’? Si tratta di un approccio terapeutico e socio educativo finalizzato a sviluppare le potenzialità emotive e a regolare la risposta psicofisica degli individui sfruttando i benefici della montagna. Che il clima montano ed in particolare l’aria che lo caratterizza siano un toccasana per il nostro organismo non è certamente solo una massima tramandata di generazione in generazione. Tutti sanno che l’aria di montagna è generalmente migliore di quella di pianura e delle aree urbane in particolare; quello che invece è probabilmente meno noto è che tale considerazione non ha a che fare esclusivamente con l’inquinamento, ma anche con precise caratterist

Ma che caldo fa?!

Dopo un periodo caratterizzato da clima più mite, con temperature più in linea con le medie del periodo, una nuova ondata di caldo si appresta ad interessare buona parte dell’Italia. Un anticiclone di matrice africana tornerà difatti ad estendersi sulla nostra Penisola, comportando un deciso aumento delle temperature sino agli inizi della prossima settimana. Ma quando si può parlare di ondata di calore e di valori record di temperatura? Prima di tutto, quando si sente citare sui media valori record di temperatura, bisogna sempre domandarsi di cosa stiamo parlando, perché spesso, soprattutto negli ultimi anni, si tende a confondere le temperature reali, effettivamente registrate da un termom

Estate di fuoco

Nelle ultime settimane la cronaca ha riportato alla nostra attenzione un problema che si ripresenta purtroppo quasi tutte le estati. Dopo il drammatico incendio che ha causato decine di vittime, divampato in Portogallo e quindi in Andalusia, e gli incendi sviluppatisi in Sicilia la scorsa settimana, dove le fiamme sono state alimentate dal caldo e dal forte vento, la Coldiretti ha diffuso un decalogo contro gli incendi estivi, che riportiamo di seguito. Incendi estivi: il decalogo della Coldiretti La prima regola per non causare l’insorgenza di un incendio nel bosco è quella di evitare di accendere fuochi non solo nelle aree boscate, ma anche in quelle coltivate o nelle vicinanze di esse, me

E il naufragar m'è "caldo" in questo mare...

C’è a chi piace un po’ più fresca, per tuffarcisi e trovare un po’ di refrigerio dalle calde giornate trascorse al sole. E c’è chi invece la preferisce un po’ più calda o, prima di riuscire a farsi un bagno, ha bisogno di passaggi intermedi di “acclimatazione” e dopo una ventina di minuti si trova ancora con l’acqua all’altezza dei polpacci. Stiamo parlando dell’acqua delle località di balneazione, tra le mete preferite in questa stagione estiva, e della sua temperatura. Da cosa dipende la temperatura del mare? Focalizzando per ora l’attenzione sull’acqua dei mari (oceani e mari interni), la porzione di acqua che interessa i bagnanti è quella in superficie ed è proprio la temperatura superfi

Post recenti
Archivio

Fondazione Osservatorio Meteorologico Milano Duomo

Via Guerrazzi 25, Milano

C.F. 97711130159 - P.IVA 09944730960 - Codice SDI (Fatt. elettronica): USAL8PV