1° Congresso Nazionale AISAM a Bologna

7-Sep-2018

 

Dal 10 al 13 settembre 2018 si svolgerà a Bologna, presso il Dipartimento di Arti Visive – Laboratorio delle Arti, il Primo Congresso Nazionale della Associazione Italiana Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia (CN1-AISAM). Fondazione OMD sarà presente al congresso con due contributi tecnici.

 

AISAM, di cui Fondazione OMD è socia, è una associazione tra i cui scopi vi è quello di promuovere in Italia e in tutti gli ambiti possibili lo sviluppo della meteorologia e delle scienze dell’atmosfera.

 

Il Congresso, organizzato in una unica sessione plenaria, vedrà coinvolte diverse realtà operanti nel ramo della meteorologia, tra cui ricercatori accademici, aziende, enti pubblici o privati, associazioni. Saranno trattate sei diverse aree tematiche: processi, osservazioni, estremi, previsioni, clima e applicazioni.

 

All’interno della sessione osservazioni, nella giornata di martedì 11, si collocano i contributi tecnici della Fondazione, in formato poster, dedicati alla rete di proprietà di Fondazione OMD (Climate Network®) e a studi ad essa correlati. Climate Network® è nata nel 2011, con lo scopo di fornire dati misurati, rappresentativi del tessuto urbano circostante e confrontabili tra loro. I dati meteorologici, acquisiti in continuo da sensori di ultima generazione permettono di effettuare studi meteorologici e climatologici in ambiente cittadino; possono inoltre essere di supporto in diversi ambiti, come ad esempio l’edilizia e il settore energetico.

 

Nel primo poster “Affordable management of a high quality urban meteorological network” viene descritta la gestione della rete, puntando particolare attenzione sulle procedure di taratura, di manutenzione e di controllo della qualità dei dati: procedure ben collaudate, dopo più di 7 anni di funzionamento continuo.

 

Nel secondo poster “Improving uncertainty in the urban canopy layer monitoring for climatological services” si punta l’attenzione su uno degli scopi principali della rete Climate Network®, cioè il monitoraggio del clima urbano. Per poter studiare il clima delle città è difatti fondamentale che le stazioni meteorologiche vengano installate secondo particolari criteri, affinché le misure dei sensori non siano inficiate da effetti locali e possano essere considerate rappresentative di uno specifico ambiente. Nel poster vengono infine riportati alcuni brevi risultati preliminari sullo studio dell’isola di calore milanese, quel fenomeno che, in alcune circostanze, determina temperature molto più elevate all’interno dell’area urbana rispetto alle vicine zone rurali.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post recenti

September 25, 2019

Please reload

Archivio
Please reload

Fondazione Osservatorio Meteorologico Milano Duomo

Via Guerrazzi 25, Milano

C.F. 97711130159 - P.IVA 09944730960 - Codice SDI (Fatt. elettronica): USAL8PV