Un dicembre "poliedrico"

4-Jan-2019

 

Molto più caldo della media, nonostante una fase decisamente fredda nella parte centrale del mese, e avaro di precipitazioni: così è stato dicembre 2018 a Milano, secondi i dati rilevati dalla nostra stazione ubicata nel centro cittadino.

 

Andamento generale e temperature

Nel mese appena conclusosi si possono individuare tre fasi abbastanza distinte: la prima parte del mese, caratterizzata perlopiù da clima mite, in particolar modo tra l’ 8 e l’11; un periodo decisamente più freddo, tra il 14 e il 21, con temperature al di sotto dei corrispettivi valori della media CLINO 1981-2010; infine, una fase caratterizzata dal persistere di condizioni anticicloniche e tempo stabile: in tal caso si è avuta una alternanza tra giornate più miti, o addirittura molto calde (a causa anche dell’effetto favonico) e giornate fredde, a seguito della formazione e del persistere sulla città di nebbie, che hanno ostacolato la crescita della temperatura.

 

Temperatura media: dicembre 2018 VS CLINO 1981-2018

 

In generale, nonostante la fase più fredda, il mese si è concluso con una media di 5.8 °C, ben un grado e mezzo al di sopra della corrispettiva media CLINO. Come si può osservare dalla tabella, tuttavia, negli ultimi anni dicembre è stato spesso più caldo della norma, con la sola eccezione del 2012.

 

La Vigilia di Natale è stata la giornata che ha fatto registrare la temperatura massima più elevata (17.7 °C), seguita a breve distanza dal 30 dicembre con 17.5 °C: in entrambi i casi si è trattato di giornate con venti forti settentrionali ed effetto favonico. Per quanto elevato 17.7 °C non rappresenta tuttavia un record per la terza decade di dicembre, in quanto i valori più alti registrati restano i 20.2 °C del 27 dicembre 2016 e i 18.5 °C del 22 dicembre 1991.

La temperatura minima più bassa, -0.9 °C, è stata rilevata, invece, il 18 dicembre, giornata che è stata anche caratterizzata da una nebbia persistente, dal tanto che la temperatura media giornaliera è stata di soli 0.8 °C, la più bassa del mese.

 

Precipitazioni

A livello pluviometrico il mese ha chiuso decisamente al di sotto rispetto alla media CLINO, con un totale di soli 7.6 mm; in particolare sono state del tutto assenti le precipitazioni nell’ultima decade.

 

Precipitazioni nel mese di dicembre

 

Come si vede anche dal grafico, però, tutti i mesi di dicembre degli ultimi anni, ad eccezione del 2013, hanno chiuso in deciso deficit pluviometrico.

 

Non vi sono state nevicate significative; tuttavia, il 19 vi sono stati episodi di pioggia mista a neve nel corso della giornata.

 

Qualche curiosità dalla nostra rete…

La temperatura più elevata tra le stazioni della nostra rete si è registrata ad Aosta: ben 20.6°C il 23 dicembre!

-6.5, invece, la minima assoluta, rilevata a L’Aquila il giorno 16.

I maggiori quantitativi di pioggia si sono registrati a Lecce: 55 millimetri. In generale scarse, invece, le precipitazioni tra Piemonte e Lombardia.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post recenti

May 6, 2020

March 5, 2020

Please reload

Archivio
Please reload

Fondazione Osservatorio Meteorologico Milano Duomo

Via Guerrazzi 25, Milano

C.F. 97711130159 - P.IVA 09944730960 - Codice SDI (Fatt. elettronica): USAL8PV