Primavera 2018 a Milano: calda e piovosa

6-Jun-2018

 

 

Si è conclusa il 31 maggio la primavera meteorologica, iniziata l’1 marzo: stagione di transizione tra l’inverno e l’estate è mediamente caratterizzata, alle nostre latitudini, da variabilità e da un alternarsi di periodi più freschi e instabili a periodi, invece, più stabili e miti. La primavera 2018 ha rispettato queste sue caratteristiche nella città di Milano? Per saperlo, facciamo un breve riepilogo delle condizioni meteorologiche degli ultimi tre mesi e analizziamo i dati rilevati dalla nostra stazione localizzata nel centro di Milano, confrontandoli con quelli del passato.

 

Condizioni generali e temperature

 

Nel complesso si è trattata di una stagione più calda della norma: la temperatura media di tutto il trimestre è stata difatti di 15.2°C, superiore di un grado rispetto a quella del CLINO 1981-2010 (14.2°C). Tuttavia, osservando i dati dal 2011 all’anno in corso, possiamo notare una tendenza generale a primavere più calde rispetto al valore medio del CLINO, con la sola eccezione di quella del 2013, che ha chiuso invece con una temperatura media di 13.2°C.

 

Particolarmente significativo, nel risultato della primavera appena conclusasi, è stato il contributo del mese di aprile, che ha fatto registrare una media di 17.3°C, 3.6 gradi al di sopra della media CLINO (13.7°C): nella seconda parte del mese, infatti, un robusto promontorio anticiclonico è stato all’origine di una fase caratterizzata da tempo stabile e soleggiato, con temperature nettamente più estive che primaverili; il 21 aprile si sono addirittura registrati 28.8°C.

 

Temperatura media: primavera 2018 VS CLINO 1981-2010

​​Decisamente più fresco è stato, invece, il mese di marzo: i primi tre giorni del mese, anzi, hanno avuto dei connotati prettamente invernali, con temperature minime al di sotto degli zero gradi (la minima assoluta del trimestre primaverile è stata proprio il giorno 1 marzo: -2.7°C) ed episodi nevosi. Il resto del mese è stato all’insegna della variabilità e si è poi concluso con una temperatura media di 8.4°C, inferiore di circa 2 gradi rispetto alla media CLINO (10.3°C). In un periodo storico caratterizzato sempre più spesso da ondate di calore e temperature al di sopra delle medie, marzo 2018 ha rappresentato l’”eccezione che conferma la regola”.

Ad esclusione di qualche giornata particolarmente fresca, il mese di maggio è stato invece perlopiù mite e si è concluso con una media di 19.8°C, superiore di oltre un grado rispetto al CLINO (18.7°C). Nell’ultima decade del mese si sono anche raggiunti i 30°C di massima (precisamente 30.2°C nei giorni 25 e 26), cosa tuttavia non inusuale a fine maggio, soprattutto negli ultimi anni.

 

 

Precipitazioni

La primavera, insieme all’autunno, è statisticamente la stagione più piovosa a Milano e la primavera 2018 lo è stata in modo particolare: tutti e tre i mesi hanno fatto registrare quantitativi di pioggia superiori a quelli delle corrispettive medie CLINO e il totale del trimestre è stato di 363 mm. Particolarmente piovoso è risultato il mese di maggio, nel quale si sono rilevati 148.9 mm (valore tuttavia ben inferiore rispetto a quello del recente maggio 2016: 241.3 mm). Sempre nel mese di maggio si sono verificati 16 giorni di pioggia (con giorno di pioggia si intende una giornata in cui si è registrato almeno un millimetro di pioggia). Tra aprile e maggio numerosi sono stati anche i fenomeni a carattere temporalesco, talvolta intensi e accompagnati da grandine. 

 

Piogge: primavera 2018 VS CLINO 1981-2010

Durante uno di questi temporali, più precisamente nella serata dell’8 maggio, la nostra stazione ha misurato il picco massimo di vento del trimestre: 39.2 km/h.

Come già anticipato, inoltre, nei primi tre giorni del mese di marzo la neve ha fatto ripetutamente la sua comparsa sulla città di Milano.

 

Una primavera, quindi, che ha pienamente mostrato il suo volto instabile e variabile, caratterizzata da precipitazioni frequenti ed abbondanti, ma che, nonostante una prima fase fredda e dalle caratteristiche ancora invernali, è stata nel complesso decisamente mite.

Temperature al di sopra delle medie, precipitazioni frequenti e instabilità sembrano anche voler accompagnare la fase iniziale dell’estate meteorologica.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post recenti

September 25, 2019

Please reload

Archivio
Please reload

Fondazione Osservatorio Meteorologico Milano Duomo

Via Guerrazzi 25, Milano

C.F. 97711130159 - P.IVA 09944730960 - Codice SDI (Fatt. elettronica): USAL8PV