• Samantha Pilati

A Milano una primavera mite e con scarse precipitazioni


Si è appena conclusa la primavera meteorologica, che a Milano, ma più in generale sulla Lombardia, è stata caratterizzata da temperature miti, specie nel mese di maggio, e da scarsi quantitativi di precipitazione.

Esaminiamo in dettaglio i dati registrati dalla nostra stazione di Milano Centro, confrontandoli con quelli del CLINO (Climatological Normal) 1991-2020.


Andamento generale e temperature

La primavera meteorologica si è conclusa con una temperatura media di 15.6 °C, superiore di 0.8 °C rispetto al CLINO di riferimento (14.8 °C). E’ stato in particolare il mese di maggio a risultare molto più caldo della norma, con una temperatura media di 21.6 °C, inferiore solo a quella registrata nel maggio del 2003.


Temperatura media: primavera 2022 VS CLINO 1991-2020

Maggio è stato infatti caratterizzato da una lunga fase di temperature estive: per ben diciannove giorni consecutivi, dal 10 al 28, le massime sono state superiori ai 25 °C. Anche le temperature minime di maggio sono state molto elevate, tanto che la media delle minime (17.4 °C) risulta la più alta di sempre, nonostante gli ultimi giorni del mese decisamente più freschi.

Marzo e aprile, contraddistinti da una alternanza tra fasi più calde e fasi più fredde, hanno fatto registrare, invece, una temperatura media perfettamente in linea con quella del CLINO 1991-2020. Tuttavia, osservando i valori del CLINO 1961-1990 (utilizzato come riferimento per gli studi sui cambiamenti climatici), si nota come, rispetto a tale CLINO, anche marzo e aprile risultino più caldi: questo a evidenziare la tendenza degli ultimi anni ad un aumento delle temperature.

La minima assoluta (2.3 °C) è stata rilevata il 9 marzo; il giorno precedente si è invece registrata la massima più bassa.

La temperatura più elevata si è verificata il 21 maggio (32.8 °C): in generale sono state ben 7 le cosiddette “giornate di calura” (giorni con temperatura massima superiore a 30 °C) tutte appartenenti al mese di maggio, contro una media CLINO 1991-2020 di sole 2.2 giornate. Le "notti tropicali" (temperatura minima maggiore di 20 °C) sono state invece 6, anche in questo caso tutte verificatesi nell’ultimo mese e superiori alle media CLINO che stima una sola notte tropicale per la primavera meteorologica; in particolare il valore più elevato è stato quello del 27 maggio (21.7 °C).


Sebbene i valori assoluti siano stati più bassi rispetto a quelli di maggio, tra le fasi calde è importante ricordare anche quella di aprile, antecedente alla Pasqua, quando la massima ha raggiunto il valore di 25.7 °C.


Nella seguente immagine, che riporta la rosa dei venti elaborata per la stagione primaverile, risulta evidente una prevalenza di ventilazione orientale, che ha interessato specialmente i mesi di marzo e aprile.


Rosa dei venti della primavera 2022


Precipitazioni

Tutti e tre i mesi della primavera appena trascorsa sono stati caratterizzati da quantitativi di precipitazione ben al di sotto della norma: è stato uno dei trimestri primaverili più asciutti di sempre, secondo solo al 1997. In tutto a Milano Centro sono stati registrati solo 55.7 mm, contro una media CLINO di 237.5 mm.


Piogge: primavera 2022 VS CLINO 1991-2020

Solo 10 i giorni di pioggia (giorni in cui il cumulato è di almeno 1 millimetro), meno della metà di quanti previsti dal CLINO 1991-2020 per il trimestre primaverile (22.4).

A cavallo tra l’inverno e la primavera vi sono stati 42 giorni consecutivi senza precipitazioni seguiti, dopo soli due giorni di pioggia, da altri 22 giorni senza precipitazioni.


Il primo temporale dell’anno si è verificato nel tardo pomeriggio del 1° aprile. Poiché la maggior parte degli episodi di pioggia della appena passata primavera sono stati a carattere temporalesco, e quindi molto localizzati, i quantitativi registrati nelle varie zone della città sono stati diversi tra loro: a Milano Bovisa, ad esempio, la stazione meteo ha rilevato 118 mm, più del doppio rispetto a Milano Centro!


Una primavera, quindi, caratterizzata a Milano da temperature in generale miti, salvo qualche fase più fresca della norma; maggio è stato in particolare uno dei più caldi di sempre, con un lungo periodo all’insegna di temperature più estive che primaverili. Continua inoltre il periodo con precipitazioni molto al di sotto della media, iniziato ormai a dicembre.









Post recenti
Archivio