Se di marzo a notte tuona, la vendemmia sarà buona

Quando penso all’autunno, quell’affascinante periodo dell’anno in cui i colori assumono le tinte calde del giallo, del rosso e del marrone, penso spesso alla campagna, ai suoi profumi e ai suoi sapori. C’è un’immagine, però, un ricordo legato alla mia infanzia, che riaffiora in particolare: sono grappoli di uva rossa schiacciati da piccoli piedi, in grosse tinozze di legno durante la vendemmia. Un’immagine poetica, certo, che nell’immaginario di molti si lega a momenti familiari e gioiosi, ma, anche se le modalità di vendemmia si sono naturalmente evolute grazie alla tecnologia, non dimentichiamo che questa rimane un lavoro durissimo. Per chi non si è mai posto la questione, farei in primis

Si sta come d’autunno…

Autunno: una stagione amata da molti e, allo stesso tempo, odiata da tanti altri; questo a causa, prevalentemente, delle ore di luce che vanno gradualmente a decrescere e delle temperature, che inesorabilmente tendono a diminuire, con grande dispiacere da parte degli adoratori del caldo estivo. Ma quasi sicuramente anche i detrattori di questa stagione non potranno fare a meno di riconoscere che, in questo periodo dell’anno, avviene uno dei fenomeni naturalistici più affascinanti: il foliage. Foliage, che letteralmente significa fogliame, è un termine inglese che viene utilizzato per indicare quel fenomeno spontaneo per cui le foglie di alcune specie di alberi cambiano colore, assumendo sfum

Un pianeta chiamato Islanda

Sarà per il fascino dei geyser, per l’imponenza dei suoi vulcani, per le suggestive lagune di iceberg che ne circondano a tratti il litorale, sarà per le sue latitudini polari, le sue longitudini atlantiche o i suoi paesaggi incontaminati, ma quando si parla di Islanda l’immaginario comune immediatamente riconduce ad un mondo lontano ed incantato, quasi un pianeta di un’altra galassia, che solo a tratti ci ricorda della sua esistenza, se un gigante effusivo dall’impronunciabile nome di Eyjafjallajökull decide di bloccare per svariate settimane il traffico aereo sull’Europa o se un gruppo di biondissimi tifosi, con tanto di cappello ‘corna munito’ sulla testa, dagli spalti di uno stadio conqu

L’estate sta finendo… e il Sole se ne va…

Nonostante il caldo estivo che in questi primi giorni di settembre imperversa ancora alle nostre latitudini, si percepisce notevolmente l’accorciarsi delle ore di luce solare. Ogni giorno infatti, il Sole sorge uno o un paio di minuti più tardi rispetto al giorno precedente e/o tramonta con un paio di minuti d’anticipo, facendo sì che le giornate, intese come periodo di luce dall’alba al tramonto, si riducano progressivamente. In realtà, questo fenomeno si manifesta a partire dal solstizio d’estate (20 o 21 di giugno) ovvero dal giorno “più lungo” dell’anno, in cui si ha la maggiore durata di luce solare nel corso delle 24 ore, fino ad arrivare al giorno più “corto”, che invece cade a dicemb

Addio vacanze. Benvenute cimici.

Il rientro dalle vacanze estive non è mai facile, diciamocelo. Riadattarsi ai ritmi lavorativi e alla frenesia cittadina richiede parecchi sforzi ed energie. E, siccome i problemi non giungono mai da soli, oltre allo stress, la perdita del sonno e i chili – accumulati nelle lunghe distese al sole in riva al mare – da smaltire, si aggiunge un altro fastidioso problema da non sottovalutare. Tempo fa avevamo già parlato di come la stagione delle zanzare – a causa del progressivo aumento delle temperature degli ultimi anni e delle straordinarie capacità di adattamento di questi insetti – si fosse allungata. Beh, come se non bastassero le zanzare autunnali, la fine dell’estate porta con sé altri

Post recenti
Archivio

Fondazione Osservatorio Meteorologico Milano Duomo

Via Guerrazzi 25, Milano

C.F. 97711130159 - P.IVA 09944730960 - Codice SDI (Fatt. elettronica): USAL8PV